Pagina principale
 
Edizione 2014
 
Edizione 2011
 
Edizione 2008
 
Edizione 2007
 
Edizione 2006
 
Edizione 2005
 
Edizione 2004
 
Edizione 20nz
 

 
 

EDIZIONE 2007

 

Sabato 03 Marzo 2007

 
 LE MOTO PRESENTATE » 

 

VISUALIZZA LE FOTO
DELLA MANIFESTAZIONE

 

CONFERENZA HISTORIC CLUB ­ AISA

 

LAVERDA FA IL PIENO ALL'UNIVERSITÀ DI VICENZA

 

Sabato 3 Marzo 2007, ore 15.00: ha inizio la 4° conferenza organizzata da Historic Club Schio e AISA.

Il tema di quest’anno: “Laverda, le moto e le corse”.

A fare da cornice all’evento le moderne strutture vicentine di contrà San Nicola dell’Università degli Studi di Padova.

Giornata quasi primaverile, con temperatura mite e sole splendente.

Nel cortile dell’ Università, all’ombra di un logo di quattro metri di diametro, sono state esposte una dozzina di moto che ripercorrono la produzione della Casa vicentina, tra le quali molti curiosi hanno potuto ammirare anche una rara 1000cc tre cilindri protagonista del campionato Endurance 1972.

In un’ aula magna gremita da oltre 240 persone entusiaste, il Prof. Franco Bonollo, responsabile dell’ Università, ha dato il benvenuto a Carlo Studlick, presidente di Historic Club, e a Lorenzo Boscarelli, presidente di AISA.

La retrospettiva sul marchio di Breganze è poi cominciata con l’intervento dell’ Ing. Milani, storico della motocicletta di fama nazionale, che ha tracciato il profilo della Casa dalla sua fondazione, avvenuta nel 1949 per iniziativa del Dott. Francesco Laverda, fino alla fine degli anni ’60, periodo in cui esplose il fenomeno delle maxi-moto, promosse dal figlio Massimo, altra figura chiave di questa “storia veneta”.

Milani quindi passa in rassegna tutta la produzione di quelle che sono definite le “moto leggere”, moto di piccola-media cubatura che ottennero un buon successo commerciale, ma soprattutto un enorme successo sportivo nelle gare di gran fondo del dopoguerra (Motogiro d’Italia e Milano-Taranto su tutte), tanto che in quel periodo venne coniato lo slogan: “Laverda, l’utilitaria che vince le corse”.

A seguire un filmato sulla storia della Casa, curato da Bruno Tamiello, nel quale si sono potuti rivedere uomini e mezzi dell’avventura Laverda.

A conclusione dell’evento un brillante intervento dell’ Ing. Piero Laverda, figlio del fondatore, che ha raccontato il periodo delle maxi e l’epopea della corse di durata, di cui fu regina la mitica 750 SFC. Al suo fianco si sono alternati i protagonisti dell’epoca: i piloti Nino Castellani, Giovanni Larquier e Antonio Zin (anni ’50), Augusto Brettoni ed Edoardo Dossena (anni ’70), gli storici collaudatori Fernando Cappellotto, Giuseppe Andrighetto e Stefano Rizzitelli, che tra abbracci e battute hanno ricordato i fasti di un tempo.

Molti gli ex-dipendenti intervenuti per l’occasione, i quali per un giorno hanno rispolverato i ricordi di una passione fatta di cilindri e telai, che il tempo non ha scalfito minimamente.

“Abbiamo cercato di riassumere in parole e immagini una storia fatta di artisti dell’ingegneria e grandi sportivi” ha spiegato Piero Laverda, “una storia lunga 50 anni di un’ azienda, di una famiglia, di un paese”.

 

Giovanni Laverda

 

Per ulteriori foto ed informazioni:

www.laverdacorse.it


  Visualizza la Brochure con il Programma

 

Questo il programma presso l'aula Magna dell'Università, alle ore:

 

14,30 Registrazione partecipanti

 

15,00 Saluto di benvenuto
           Ing. Franco Bonollo DTG Dipartimento Tecnica Gestione sistemi Industriali Università di Vicenza.

 

15,10 Saluto di benvenuto
           Carlo Studlick presidente Historic Club Schio

 

15,20 Presentazione Conferenza
           Ing. Lorenzo Boscarelli Associazione per la Storia dell'Automobile - AISA Milano
 

15,30 "La storia motociclistica Laverda prima delle bicilindriche 650/750"
           Ing. Stefano Milani

 

16,15 "Storia di una passione"
           Bruno Tamiello Tecnico ASI Laverda autore del libro "Laverda".

 

16,30 filmato documentario storia Laverda

 

16,30 Lorenzo Boscarelli presidente AISA Milano.

 

16,50 "Le maxi-Laverda e le corse" Ing. Piero Laverda

 

17,15 Dr. Piero Laverda, "le moto e le corse".

 

17,30 Esperienze di collaudatori e piloti.
           Castellani, Brettoni, ecc.

 

17,50 Dibattito

 

18,00 Cocktail

 

Saranno inoltre presenti:

- piloti e collaudatori Laverda,
- i Clubs Laverda,
- il Museo Laverda olandese,
- ex-dipendenti Laverda Moto,
- appassionati e/o collezionisti Laverda,
- studenti Università Vicenza.

Per raggiungere la sede della Conferenza:
DTG stradella San Nicola 3 (Contrà Barche) VICENZA tel.0444 998754 (parcheggio presso lo Stadio Calcio).

Per informazioni e adesioni:

HISTORIC CLUB SCHIO

sede: TEL. 0445 511869 (mercoledì sera)
segreteria: TEL e FAX 0445 526758 (martedì e giovedì dalle 15,30 alle 19,00)

mail: info@historic.it

Per motivi organizzativi si prega confermare con una mail la propria adesione.


Potete visualizzare alcune foto tramite il link ad inizio pagina relative allo stand Historic Club della Fiera di Padova 2006 in cui erano esposte:
- FORMULA 500, telaio n° 3000, anno 1979
- LAVERDA 750 SFC, telaio n°18334, anno 1975
- LAVERDA 1000 3C "Spaceframe", telaio n° 000*P1

Per gentile concessione Piero e Giovanni Laverda.
 

Lo stand Historic Club - Laverda alla Fiera di Padova »

 

 
 
Historic Club Schio  cas. postale 156 - 36015 Schio (Vicenza) info@historic.it - C.F. 92007370247
Segreteria Operativa Schio - Martedi e Mercoledi 9,00/12,00 - Giovedì 15,00/18,30 - Via Veneto 2/C Z.I - Tel./Fax 0445 526758
Uff. di Vicenza c/o ACI Vicenza - Martedi 09,00/16,00 - Via E. Fermi 233 (1° piano) VI - Cell. 348 6359282
Info Tecniche ASI Schio Primo Mercoledi mese 21,00/22,30 Sede Historic Palasport Campagnola
Info Eventi/Raduni - mail: eventi@historic.it
- Per informazioni o disdette il giorno dell'evento - Cell. 348 6359282